Miglior Dissipatore CPU

Stai cercando il miglior dissipatore CPU per la tua configurazione? In questa guida troverai tutte le informazioni sul tema raffreddamento PC.

Il dissipatore CPU, conosciuto anche come heatsink o CPU cooler, ha il compito di raffreddare costantemente il processore, che rappresenta di fatto il cervello del computer. Tutti i componenti elettronici si scaldano, ma, avendo così tante funzioni centralizzate, la CPU genera abbastanza calore da necessitare di un raffreddamento dedicato. In assenza di un dissipatore, o in caso di un suo malfunzionamento, il processore andrà incontro a problemi come cali di prestazioni o, nel peggiore dei casi, spegnimenti improvvisi del PC.

Più la CPU sarà potente, più necessiterà di un raffreddamento avanzato. Ma niente panico, i produttori di processori Intel e AMD ne sono al corrente e propongono (spesso) una soluzione integrata con i propri prodotti.

Dissipatore CPU Integrato

Nella confezione della CPU è tipicamente incluso un dissipatore, comunemente chiamato dissipatore stock o integrato. Il motivo è semplice: sia Intel che AMD vogliono offrire un prodotto basilare con cui far funzionare i propri processori, senza però esagerare sui costi di produzione. Ma in cosa si traduce tutto questo? Quali sono le differenze fra il dissipatore stock AMD e quello Intel?

Dissipatore Stock AMD Ryzen

Il dissipatore stock AMD Ryzen è davvero ottimo considerando la competizione. Presenta capacità di raffreddamento soddisfacenti e un design niente male. L’azienda include un dissipatore con qualsiasi processore AMD Ryzen di ultima generazione, ma non solo, in base al modello della CPU riceverai una variante più o meno potente. Perciò, acquistando un più potente AMD Ryzen 7, troverai un più capace dissipatore Wraith Spire (dotato inoltre di illuminazione RGB).

Insomma, non si può chiedere di meglio, AMD ha fatto un lavoro degno di nota sul tema raffreddamento. Il mio consiglio è perciò quello di tenere il dissipatore stock AMD Ryzen e sostituirlo solo in caso di necessità, preferibilmente con un prodotto ben più capace dai 40 euro in su.

Dissipatore Stock IntelIl dissipatore stock Intel resta invece una soluzione molto carente. Le prestazioni lasciano a desiderare e, quando si parla di rumorosità, viene spesso paragonato a un jet. L’aspetto non è da meno, un look d’altri tempi che ricorda le ere più oscure del computing. Tant’è vero che l’azienda non ha fatto modifiche sostanziose al dissipatore stock Intel da circa un decennio, se non di più. Come se non bastasse, la confezione dei moderni processori sbloccati Intel è priva del dissipatore stock, insufficiente per tenere al fresco queste potenti CPU. È chiaro che il dissipatore non sia una priorità per l’azienda, ma visto i progressi della competizione, le aspettative continuano ad alzarsi.

In conclusione, Intel procede nella stessa direzione includendo un dissipatore scadente anche con l’ultimissima generazione di processori. Può essere una soluzione sufficiente per CPU di fascia bassa, ma ti consiglio di investire su un più valido dissipatore di terze parti, specialmente per configurazioni Intel dedicate al gaming o software professionali.

Dissipatore CPU Aftermarket / Comprato a parte

Se hai bisogno di un raffreddamento migliorato o vuoi ottenere di più in termini di silenziosità, la risposta sta nei dissipatori aftermarket, ovvero comprati a parte. L’industria del raffreddamento CPU è ricca di prodotti di ogni forma e budget, ma si divide in due macro-categorie: dissipatore ad aria e dissipatore a liquido. Non lasciarti impressionare dai nomi, è più facile di quanto sembri!

Dissipatore ad Aria

Dissipatore ad aria a torre - Cryorig

La tipologia più comune, il dissipatore ad aria è costituito da un blocco di metallo (tipicamente in alluminio), una superficie di contatto con la CPU ed eventuali ventole. Prodotti più avanzati impiegano le heat pipe, dei tubi altamente efficienti nel trasferimento termico, di solito realizzati in rame.

Ma quali sono i vantaggi di un dissipatore ad aria? Prima di tutto, è economico. Prodotti validi partono da circa 20 euro, fino ai migliori dissipatori ad aria in assoluto che si assestano intorno ai 90 euro.

Cifre vantaggiose considerando che i dissipatori ad aria non possono tecnicamente rompersi. L’unico elemento che può essere vittima di un guasto è la ventola, ma, nell’eventualità, sarà facilmente sostituibile con un modello delle stesse dimensioni.

Infatti, i dissipatori adoperano spesso ventole standard, fornendo un sistema di aggancio compatibile con qualsiasi ventola delle stesse dimensioni di quella originale. Ciò garantisce al prodotto una longevità superiore e ribadisce l’eccellente rapporto tra prezzo e performance del raffreddamento ad aria.

Le ventole sono inoltre il tema centrale per quanto riguarda la silenziosità del dissipatore. Più la temperatura aumenta, più le ventole cercheranno di tenere il passo aumentando la velocità di rotazione (o gli RPM). È questo sforzo eccessivo da parte della ventola a causare il rumore proveniente dal computer. Ricorda però che ciò dovrebbe accadere solo durante l’esecuzione di programmi pesanti. Se così non fosse, c’è sicuramente un problema nel sistema di raffreddamento, che può essere un malfunzionamento della ventola, un’installazione inadeguata del dissipatore o altro.

Come migliorare la silenziosità del PC? Scegliendo un dissipatore CPU più potente e voluminoso. È infatti la grandezza, insieme all’impiego di un maggior numero di heatpipe e ventole più grandi, a determinare un prodotto dalle capacità di raffreddamento superiori. Di conseguenza, le ventole potranno rilassarsi di più, abbassando la rumorosità del sistema. I migliori dissipatori ad aria sono perciò anche i più silenziosi poiché in grado di tenere testa a pesanti carichi di lavoro sulla CPU senza dover dare il massimo.

Dissipatore ad Aria a torre installato su scheda madre

È in questo stesso contesto che viene a galla il più grande svantaggio del dissipatore ad aria: le dimensioni. Prodotti basilari, come i dissipatori stock Intel e AMD, risultano maneggevoli e abbastanza facili da installare, ma modelli avanzati spesso richiedono tempo e pazienza extra durante l’installazione. Peso, volume e sistemi di aggancio complicati possono causare non poca frustrazione.

Bisogna inoltre far attenzione all’altezza massima permessa dal case (la trovi spesso come “CPU Cooler Clearance” nelle specifiche tecniche del case) e alla compatibilità con la RAM (alcuni dissipatori di fascia alta occupano il primo slot della RAM oppure ti costringono a utilizzare memoria low-profile). Compromessi da accettare se vuoi ottenere risultati migliori dal tuo computer.

Per concludere, i dissipatori ad aria offrono solide performance e sono l’ideale per la maggior parte delle configurazioni PC, anche in caso di overclock.

Li puoi trovare nel più comune formato a torre (tower), che privilegia le capacità di raffreddamento a discapito delle dimensioni, oppure nel formato a basso profilo (low-profile), impiegato in piccole configurazioni mini ITX, ma inferiore a livello di prestazioni. Esiste un’ulteriore sottocategoria che sono i dissipatori passivi (ovvero privi di ventola), dedicati agli amanti del silenzio assoluto.

Dissipatore a Liquido

Il dissipatore a liquido è un sistema di raffreddamento più efficiente, ma allo stesso tempo più complicato. Proprio per questo è spesso vittima di miti riguardo al suo funzionamento, qui sotto cercherò di fare un po’ di chiarezza.

Questa tipologia utilizza appunto un liquido, appositamente creato per sistemi di raffreddamento, che andrà a intervenire sulla temperatura della CPU. Come? Passando attraverso il water block (la superficie di contatto col processore), il liquido assorbirà il calore emanato dal componente. Dopodiché, la pompa lo spingerà nel radiatore, un massiccio blocco di metallo su cui sono posizionate le ventole, dove verrà raffreddato. Fatto ciò, il liquido arriverà nuovamente al water block, ripetendo il processo in un ciclo infinito. Tutti questi componenti sono collegati tramite dei tubi, che possono essere flessibili o non. Per chiarirti le idee puoi guardare questo breve video su come funziona il raffreddamento a liquido.

Quali sono invece i benefici di un dissipatore a liquido? In linea generale, offrono capacità di raffreddamento superiori e sono perciò considerati i migliori dissipatori in termini di performance.

Prima di approfondire l’argomento è necessario distinguere le due tipologie: AIO e custom. Queste presentano infatti delle differenze considerevoli ed è importante capire di quale si sta parlando.

Dissipatore a Liquido Custom

Dissipatore a liquido custom - EKWB

Per dissipatore a liquido custom si intende un sistema di raffreddamento realizzato a pennello per la tua configurazione. Dovrai acquistare singolarmente ogni componente tenendo in considerazione la compatibilità con il processore, il case e quant’altro.

Non c’è da sorprendersi quindi se risulta essere un prodotto dispendioso, complicato e più difficile da mantenere, ma è, allo stesso tempo, il miglior dissipatore CPU in termini di raffreddamento.

Possiede numerose possibilità di personalizzazione e va spesso a braccetto con l’avanzato modding del PC. Si può quindi dire che i dissipatori a liquido custom siano di fatto un mondo a parte, ricco di possibilità e difficoltà da considerare. Ciò li rende una soluzione di nicchia, per veri appassionati che vogliono trarre il massimo dal proprio computer.

In questa guida non consiglierò sistemi di raffreddamento custom poiché insensati dal punto di vista del rapporto prezzo / performance. Ma se sei deciso a realizzarlo, o vuoi semplicemente saperne di più, in questa guida introduttiva al raffreddamento a liquido custom di James Sunderland (in inglese) troverai tutte le informazioni che ti servono.

Dissipatore a Liquido AIO

Dissipatore a liquido AIO da 120 mm - Corsair

Il dissipatore a liquido AIO (All-In-One) è, come dice il nome, un prodotto tutto d’un pezzo che unifica i componenti descritti precedentemente in una soluzione semplice ed efficace. Offrono un bel incremento nella capacità di dissipazione, senza il costo eccessivo di un sistema custom. Il prezzo di partenza è infatti di circa 50 euro, decisamente più accessibile.

Sono l’ideale se vuoi ottenere di più dalla tua CPU o se vuoi realizzare una piccola ma potente configurazione mini ITX. Infatti, le dimensioni sono un punto di forza dei dissipatori AIO, insieme a una installazione più semplice se comparata agli ingombranti soluzioni ad aria di fascia alta.

Non è detto, però, che qualsiasi prodotto AIO sia automaticamente migliore di un dissipatore ad aria. I sistemi AIO entry-level risultano spesso equivalenti o inferiori alla controparte ad aria, ma tutto dipende dai modelli presi in considerazione.

La caratteristica che distingue maggiormente i dissipatori a liquido AIO è la dimensione del radiatore, in particolare la lunghezza. Questa parte da 120 mm fino ad arrivare a ben 360 mm (e oltre) che, di conseguenza, determina quante ventole è possibile installare in parallelo. Nell’insieme, queste specifiche contribuiscono in maniera significativa alla performance del dissipatore, ma dovrai fare maggiore attenzione alla compatibilità con il case (la trovi spesso indicata come “Radiator Support”).

Tornando al ragionamento di prima, essendo un sistema di raffreddamento più efficiente, i dissipatori a liquido AIO sono potenzialmente più silenziosi. D’altra parte però, al rumore delle ventole si aggiunge quello della pompa e altri elementi, che sarà sempre più evidente con l’aumentare della necessità di dissipazione. Infatti, se messi sotto sforzo, la rumorosità dei dissipatori a liquido potrebbe essere nettamente superiore, assieme però alle sue capacità di raffreddamento.

Dissipatore a liquido AIO da 360 mm - NZXT

È chiaro che rispetto a un dissipatore ad aria ci siano più variabili da considerare ed è proprio questa complessità il principale svantaggio del raffreddamento a liquido. Un maggior numero di componenti interni vuol dire una maggiore probabilità di guasti.

La paura più grande sono le perdite o leaks. L’elettronica e i liquidi non vanno per niente d’accordo, se dal dissipatore dovesse uscire in qualche modo il liquido di raffreddamento, potrebbe mettere fine alla vita di uno o più componenti del tuo PC. I prodotti AIO si sono evoluti e hanno ridotto sempre più questa eventualità, ma un malfunzionamento non è del tutto da escludere.

Un altro problema è proprio quello della manutenzione. Nel lungo termine potrebbe essere necessario una sostituzione del liquido, ma anche nel caso di una semplice riparazione, i dissipatori a liquido AIO sono spesso realizzati in maniera poco accessibile.

Ciò nonostante, sempre tenendo a mente i compromessi, i dissipatori a liquido AIO sono il miglior dissipatore CPU per overclocker e appassionati di PC a un costo ragionevole.

Raffreddamento CPU: non solo una questione di dissipatore

Pasta termica pre-applicata su dissipatore stock

Tutti i dissipatori presentano una superficie di contatto con il processore, luogo in cui avverrà effettivamente il trasferimento di calore fra i due componenti. Queste superfici però non combaciano perfettamente fra di loro, lasciando dei micro-spazi che ne ridurranno la conducibilità termica. Per risolvere questo problema si utilizza la pasta termica, una massa vischiosa che andrà a riempire gli spazi vuoti fra CPU e heatsink.

Non preoccuparti, nel più dei casi la pasta termica sarà pre-applicata sulla superficie di contatto del dissipatore, come nel caso di quelli inclusi nella confezione del processore. Un’altra pratica molto comune fra i dissipatori comprati a parte è quella di includere un tubicino di pasta termica, da applicare al primo montaggio, ma anche per esigenze future.

Infatti, la pasta termica tende a consumarsi col tempo, richiedendo una nuova applicazione di tanto in tanto. Quando di preciso? Dipende. Alcuni appassionati arrivano a cambiarla ogni mese, mentre altri utenti PC ignorano l’argomento dopo la prima installazione. Il mio consiglio è quello di intervenire sulla pasta termica quando le temperature cominciano ad alzarsi troppo. Intorno ai 80 °C si può considerare eccessiva, ma varia in base alla tua configurazione o al carico di lavoro in corso sul processore. Puoi monitorare i gradi della CPU e altri componenti attraverso software come Speccy o HWMonitor.

Applicazione pasta termica su processore

Come applicare la pasta termica? Procedi con una semplice goccia al centro della CPU. Il web è ricco di teorie su come applicarla, ma in realtà le differenze fra le varie “strategie” sono impercettibili. Un passaggio semplice, ma essenziale al corretto funzionamento del dissipatore.

Oltre alla pasta termica, la temperatura della CPU è determinata da tantissimi altri fattori. Ad esempio, il case svolge un ruolo centrale definendo il flusso d’aria insieme al numero e la posizione delle ventole che puoi installare. Ma anche la ventola in sé può fare la differenza, modelli superiori sono in grado di spostare più aria e, conseguentemente, migliorare il raffreddamento CPU. Infine, una scheda madre di qualità è in grado di sostenere temperature più alte, contribuendo alla stabilità e, in minor parte, anche alla dissipazione, specialmente per quanto riguarda i processori di fascia alta.

Qual è il miglior dissipatore CPU?

La scelta dipende dalla configurazione e dalle tue esigenze. Per esempio, nel caso di una configurazione AMD Ryzen, potrai utilizzare il dissipatore incluso con il processore senza preoccupazioni.

Diversamente, con una configurazione Intel, il dissipatore stock risulta antiquato e spesso insufficiente per raffreddare la CPU. Tant’è vero che i modelli Intel Core sbloccati (quelli con la K) omettono il dissipatore dalla confezione. Perciò, se per PC economici potrebbe essere una soluzione accettabile, computer dedicati al gaming o a software pesanti hanno bisogno di un valido dissipatore comprato a parte.

A questo scopo, il miglior dissipatore CPU in termini di prezzo / performance è il dissipatore ad aria. Sono in grado di raffreddare efficacemente qualsiasi processore e hanno un costo molto accessibile. Ciò li rende la scelta più popolare e consigliata per il raffreddamento della CPU. Se un dissipatore ad aria non dovesse bastare, che sia per una questione di potenza o dimensione, un raffreddamento a liquido AIO saprà soddisfare le tue aspettative.

Come ultima nota, fai attenzione alla compatibilità! I sistemi Intel e AMD presentano una disposizione leggermente differente per l’installazione del dissipatore. Per non sbagliare, assicurati che il socket della tua configurazione (una sigla che sta a indicare la generazione) sia presente nelle specifiche del prodotto che vuoi acquistare. Se non sei sicuro del socket del tuo PC, puoi trovarlo tramite il programma CPU-Z.

Qui sotto ho preso in considerazione gli ultimissimi socket Intel LGA 1151, retrocompatibile con ogni LGA 115X (la X sta a rappresentare qualsiasi numero), e AMD AM4. Nonostante non siano indicati nella mia guida, nel più dei casi i dissipatori saranno compatibili con i vecchi LGA 775, FM1/2 e AM2/3.

Questo è tutto, qui sotto trovi l’elenco del miglior dissipatore CPU per ogni fascia di prezzo, suddivisi inoltre in base alla tipologia. Per dubbi o chiarimenti di ogni genere, mi trovi nella sezione commenti in fondo all’articolo!

Miglior Dissipatore CPU economico

Deepcool Gammaxx 300

Miglior Dissipatore CPU economico - Deepcool Gammaxx 300

Dimensioni Ventola Supporto Garanzia
121 x 75.5 x 135.7 mm 120 mm LGA115X
AM4
1 Anno

Il Deepcool Gammaxx 300 è un prodotto imbattibile sulla sua fascia di prezzo. Le dimensioni risultano essere un giusto compromesso fra compatibilità e prestazioni, perfetto per configurazioni PC a basso costo. A contribuire al suo successo c’è anche la ventola da 120 mm, particolarmente grande per un dissipatore delle sue dimensioni, e le tre heatpipe a contatto diretto. Grazie a questo mix di caratteristiche tecniche, il Gammaxx 300 è il miglior dissipatore CPU economico del momento.

Compra su Amazon


Cooler Master Hyper H412R

Miglior Dissipatore CPU economico - Cooler Master Hyper H412R

Dimensioni Ventola Supporto Garanzia
102 x 83.4 x 136 mm 92 mm LGA115X
AM4
2 Anni

Non tutti vanno matti per i colori vivaci, il Deepcool sarà pure il miglior dissipatore sulla sua fascia di prezzo, ma non è di certo il più affascinante. Se desideri un look un po’ più moderno, il Cooler Master Hyper H412R è la scelta più azzeccata. Le dimensioni sono bene o male le stesse, assicurando la compatibilità con la maggior parte dei PC. Sul fronte performance troviamo invece una ventola da 92 mm e ben quattro heatpipe. Un dissipatore niente male, l’ideale se vuoi un prodotto economico e capace con un design neutrale.

Compra su Amazon


Miglior Dissipatore CPU ad aria 30€

Cooler Master Hyper 212 Black Edition

Miglior Dissipatore CPU ad aria di fascia media- Cooler Master Hyper 212 Black Edition

Dimensioni Ventola Supporto Garanzia
123 x 77 x 158.8 mm 120 mm LGA115X
AM4
2 Anni

Se vuoi davvero migliorare il raffreddamento della CPU, ti conviene prendere un dissipatore più voluminoso. Il Cooler Master Hyper 212 Black Edition ha infatti delle dimensioni più imponenti che, insieme alla ventola da 120 mm, aiutano a dissipare meglio il calore dal processore. L’attenzione ai dettagli, insieme alle molteplici rifiniture in nero, donano al dissipatore un look accattivante, perfetto per qualsiasi configurazione di ultima generazione. L’Hyper 212 Black Edition è perciò il miglior dissipatore CPU di fascia media con prestazioni e design avvincenti.

Compra su Amazon

Miglior Dissipatore CPU ad aria - Cooler Master Hyper 212 RGB Black Edition
Cooler Master Hyper 212 RGB Black Edition

Miglior Dissipatore CPU ad aria 50€

Cryorig H5 Universal

Miglior Dissipatore CPU ad aria di fascia alta - Cryorig H5

Dimensioni Ventola Supporto Garanzia
143 x 98 x 160 mm 140 mm LGA115X
AM4*
3 Anni
*Potrebbe essere richiesto il Kit Compatibilità AM4 gratuito di Cryorig

Il Cryorig H5 fa parte dei dissipatori premium, prodotti ad alte prestazioni dedicati ad appassionati e overclocker. Dalle immagini è evidente che si tratti di un modello avanzato, ma anche le specifiche tecniche parlano chiaro: dimensioni possenti e una ventola da 140 mm. Cryorig utilizza una particolare disposizione delle alette in alluminio che, a detta dell’azienda, migliorerebbe il flusso d’aria. D’altra parte, però, occorre fare molta più attenzione sul tema della compatibilità. Lo spazio occupato, il sistema di aggancio, ma anche il peso del dissipatore, sono variabili da considerare durante l’installazione. Ma fatti i dovuti calcoli, il Cryorig H5 è il miglior dissipatore di fascia alta con un mix di performance, prezzo e design singolare.

Compra su Amazon

Miglior Dissipatore CPU ad aria - Cryorig H5 Ultimate
Cryorig H5 Ultimate

be quiet! Dark Rock 4

Miglior Dissipatore CPU ad aria di fascia alta - be quiet! Dark Rock 4

Dimensioni Ventola Supporto Garanzia
136 x 96.3 x 159.4 mm 135 mm LGA115X
AM4
3 Anni

La silenziosità è una priorità per te? Anche per be quiet!, l’azienda specializzata in sistemi di raffreddamento silenziosi. Il be quiet! Dark Rock 4 è un dissipatore potente, ma progettato per tenere la rumorosità al minimo. L’azienda non sorvola i dettagli donando al prodotto un caratteristico rivestimento in nero e un’eccellente attenzione ai dettagli. Il risultato? Un design accattivante che accompagna il Dark Rock 4 come miglior dissipatore CPU per rapporto prestazioni / silenziosità.

Compra su Amazon

Miglior Dissipatore CPU ad aria - be quiet! Dark Pro 4
be quiet! Dark Pro 4

Miglior Dissipatore CPU ad aria 2018

Cryorig R1 Universal

Miglior Dissipatore CPU ad aria 2018 - Cryorig R1

Dimensioni Ventola Supporto Garanzia
 140 x 128.5 x 168.3 mm 2 x 140 mm LGA115X
AM4*
3 Anni
*Potrebbe essere richiesto il Kit Compatibilità AM4 gratuito di Cryorig

Uno dei migliori dissipatori ad aria in assoluto, il Cryorig R1 rappresenta la punta di diamante dell’azienda ed è subito evidente il perché. Il dissipatore ha infatti dimensioni colossali e utilizza un design a doppia torre, insieme a due ventole da 140 mm. Si distanzia perciò dalle precedenti soluzioni su vari aspetti, incluso il numero di heatpipe che arriva a sette. Ciò garantisce all’R1 performance davvero elevate, senza però rinunciare a uno stile moderno ed elegante. Dissipatori di questa portata richiedono però maggiore attenzione: assicurati di avere abbastanza spazio all’interno del case e procedi con cautela durante l’installazione. In conclusione, il Cryorig R1 è la soluzione perfetta per chi desidera il top della performance ad aria con un look raffinato.

Compra su Amazon

Miglior Dissipatore CPU ad aria - Cryorig R1 Ultimate
Cryorig R1 Ultimate

Noctua NH-D15

Miglior Dissipatore CPU ad aria 2018 - Noctua NH-D15

Dimensioni Ventola Supporto Garanzia
150 x 161.1 x 165 mm 2 x 140 mm LGA115X
AM4*
6 Anni
*Vedi l’edizione speciale AM4 di questo modello

Il re della performance, il Noctua NH-D15 è uno dei più grandi dissipatori ad aria di sempre. Anche qui viene impiegato un design double tower con installate due ventole da 140 mm. Sono proprio queste ultime la chiave del successo del dissipatore, Noctua è nota per le sue ventole di altissima qualità. Queste caratteristiche, insieme alle sei heatpipe a contatto diretto, conferiscono al dissipatore prestazioni eccezionali. Ma attenzione alle dimensioni, l’NH-D15 è un prodotto davvero massiccio, assicurati che il tuo case possa accoglierlo. Per quanto riguarda il look, invece, i colori scelti potrebbero non compiacere tutti, ma sono il marchio di fabbrica dell’azienda. Vuoi il meglio del raffreddamento senza compromessi? Questo è il miglior dissipatore ad aria che puoi comprare.

Compra su Amazon

Miglior Dissipatore CPU ad aria - Noctua NH-D15 AM4 Special Edition
Noctua NH-D15 AM4 Special Edition

Miglior Dissipatore CPU a liquido economico

Cooler Master MasterLiquid Lite 240

Miglior Dissipatore CPU a liquido economico - Cooler Master MasterLiquid Lite 240

Radiatore Ventola Supporto Garanzia
240 mm 2 x 120 mm LGA115X
AM4
2 Anni

Interessato al raffreddamento a liquido? Il Cooler Master MasterLiquid Lite 240 è un prodotto entry-level dalle prestazioni soddisfacenti. Considerando il costo però, non aspettarti di ottenere temperature inferiori ai migliori dissipatori ad aria in commercio. D’altra parte, i vantaggi di un AIO non sono da sottovalutare: un’installazione più facile e delle dimensioni moderate. Se vuoi allontanarti dalle classiche soluzioni ad aria, questo è il miglior dissipatore a liquido economico che puoi trovare.

Compra su Amazon


Miglior Dissipatore CPU a liquido 100€

Corsair Hydro H100x

Miglior Dissipatore CPU a liquido - Corsair Hydro H100x

Radiatore Ventola Supporto Garanzia
240 mm 2 x 140 mm LGA115X
AM4
5 Anni

Un degno dissipatore a liquido ad alte prestazioni, il Corsair Hydro H100X supera i top dissipatori ad aria in termini di raffreddamento CPU. Un prodotto valido e da prendere in considerazione specialmente per appassionati di overclock. Il design risulta piacevole con il classico tocco minimalista dell’azienda. La serie Hydro è affiancata da ben cinque anni di garanzia, una rassicurazione sulla qualità del prodotto. Il compromesso? Non eccelle per quanto riguarda la silenziosità. Ma se vuoi sbloccare il potenziale del tuo processore questa è la scelta perfetta.

Compra su Amazon

Miglior Dissipatore CPU a liquido - Corsair Hydro H60 2018
Corsair Hydro H60 2018
Miglior Dissipatore CPU a liquido - Corsair Hydro H75 2018
Corsair Hydro H75 2018

Miglior Dissipatore CPU a liquido 2018

Arctic Liquid Freezer 360

Miglior Dissipatore CPU a liquido 2018 - Arctic Liquid Freezer 360

Radiatore Ventola Supporto Garanzia
360 mm 6 x 120 mm LGA115X
AM4*
2 Anni
*Potrebbe essere richiesto il Kit Compatibilità AM4 gratuito dal servizio clienti Arctic

Arriviamo infine ai dissipatori liquido AIO top di gamma. L’Arctic Liquid Freezer 360 propone un possente radiatore da 360 mm affiancato da ben sei ventole da 120 mm. Una scheda tecnica impressionante che si riflette in maniera positiva sulla performance di questa unità. Potrai perciò tenere al fresco qualsiasi processore senza preoccupazioni. Paradossalmente, il Liquid Freezer 360 è ottimo anche per quanto riguarda la rumorosità. Le sei ventole svolgono il proprio lavoro con facilità, evitando di dover aumentare i giri per minuto e garantendo una certa silenziosità del sistema. Ciò lo rende un prodotto di tutto rispetto, tra i migliori dissipatori a liquido AIO in assoluto.

Compra su Amazon

Miglior Dissipatore CPU a liquido - Thermaltake Water 3.0 Riing RGB 360
Thermaltake Water 3.0 Riing RGB 360
Miglior Dissipatore CPU a liquido - Corsair Hydro H150i PRO RGB
Corsair Hydro H150i PRO RGB

Qui si conclude la guida al miglior dissipatore CPU. Se hai bisogno di scegliere altri componenti per la tua configurazione, puoi dare un’occhiata alle restanti guide sulla componentistica PC.

Hai ancora dubbi su quale dissipatore CPU scegliere? Oppure vuoi dare un suggerimento su come migliorare l’articolo? Scrivi un commento qui sotto, ti risponderò al più presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *